mercoledì 4 aprile 2007

Sono compatibili maschere e tango?


10 commenti:

Anonimo ha detto...

ddd

Pietro ha detto...

mmm...

niky ha detto...

In che senso ??? :o?

Marina ha detto...

Ma che tipo di maschere intendi?

Tipo carenvale?

...o in senso metaforico?
In fondo l'abbigliamento, ma anche l'atteggiammento, da tango non è già di per se' una maschera?

aurora ha detto...

In senso metaforico.
Sicuramente il mondo del tango ha regole di abbigliamento e comportamento. Ma non mi sembra che adottarle significhi in qualche modo mascherarsi.
Mi riferivo al fatto che a me capita, abbracciando un ballerino, di comprendere a volte lati del suo carattere nei rapporti interpersonali che normalmente non si fanno capire, o non si capiscono, nella vita di tutti i giorni. Un abbattere di barriere.
Che porta ad abbandonare un sacco di sovrastrutture. O no?

panna ha detto...

Impossibile tentare di mettersi delle maschere quando si balla ... il tango inesorabilmente te le sfila via ad una ad una.
Ed il suo fascino sta anche in questo.

Pietro ha detto...

Eggià... mascherarsi, nel tango, penso sia impossibile (per quanto ci si possa sforzare di metterne)! :-)

niky ha detto...

Si, non pretendo di conoscere ogni ballerina una ad una ma durante una tanda si intravedono, e sottolineo intravedono, certi aspetti del carattere....

niky ha detto...

Parafrasando qualche vecchio filosofo o scrittore allora tutta la vita è una mascherata. Mi tornano in mente il palcoscenico di Shelling e la "forma" di Pirandello. O no ?

aurora ha detto...

Panna nel senso di pannasmontata?
Bellissimo sito, se sei tu!