venerdì 1 giugno 2007

Il famigerato dito kebab

E io c'ho una cosa che certe ballerine mi rimproverano ogni tanto. C'ho che non so perché, ma su certi tanghi mi prende una cosa strana, profonda... una cosa che socchiudo gli occhi e stringo l'abbraccio. Ma non è che lo stringo e basta, mi succede che con il solo dito medio guido la mia ballerina, e la guido con tale energia che 'ste poverette si lamentano. E dicono che c'infilo il dito tra le costole e che ci faccio male. L'amore mio m'ha pure accusato tempo fa d'averle provocato un ematoma giusto sotto l'ascella... un po' esagerato mi sembra. Fatto sta che per via di 'sto medio che preme, hanno preso ad accusarmi di avere il dito kebab. Ovvero che il mio dito sarebbe come il ferro del kebabbaro che, violento, s'infila tra le carni. Che mi viene anche da fare un'osservazione sociologica mica irrilevante, e cioè che solo qualche anno fa avrebbero tutte detto che c'ho il dito spiedino, non il dito kebab. Insomma siamo davvero una società multiculturale! E meglio così, che dito kebab mi fa molto "mille e una notte" come definizione, mentre dito spiedino mi avrebbe fatto molto cagare e basta...
Ma tornando ad medias res, adesso mi prendo la mia solenne rivincita. Ebbene sì, poco fa stavo sfogliando un bellissimo tomo fotografico tanguero che giaceva sonnacchioso sul tavolino della ros, e l'occhio m'è caduto su di un piccolo ma decisivo, vitale, particolare. Che poi sarebbe l'immagine che vedete in testa a questo post... Orbene. Di chi, a vostro parere, è quel dito medio che abbraccia la ballerina, quel dito kebab che deciso s'infila nel sott'ascella? DI CHI E'?!?!?!


Ecco di chi è. Di lui. Di Carlos Gavito!!!Anche Carlos Gavito ha il dito kebab, che ovviamente da oggi dovrà essere chiamato con il più appropriato lemma: "dito gavito". E attenti... Non molto tempo fa avevo riscontrato un'altra piccola ma decisiva, vitale, coincidenza: io e Gavito siamo entrambi nati il 27 aprile. E non so se mi spiego...

10 commenti:

Anonimo ha detto...

...ma c'era proprio bisogno di questo post?

VOGLIADITANGO ha detto...

perchè anonimo, cos'ha che non va questo post??? è divertente e ad alto contenuto tanghero... e come esplicitato in precedenza (vedi etichetta: regole blog) 1. non amiamo gli anonimati, specie su contenuti polemici o... aciduli come nel tuo caso. che ognuno sia responsabile, FIRMANDO, dell'opinione che esprime; 2. questo vuole essere un blog abbastanza ampio in grado di raccogliere le più diverse testimonianze sull'esperienza tango... ed è chiaro che ognuno lo fa col suo stile. con una foto, una recensione, un post-diario più intimo, o una narrazione 'divertita' e un po' dislessica come nel caso di alessio.

a noi ci piace così ;-)

Dori ha detto...

Io trovo molto carino l'intervento di Alessio,proprio perchè il contenuto esula dal tecnicismo che è un po' la "fisima"di noi tangueri.
Diro' di piu'...vista la casuale linea che in qualche modo lo lega a Gavito spero di incontrarlo un giorno e di poter ballare con lui:-)
Ciao!
Dori

Pietro ha detto...

Oddio Alessio!!! Non sono alla tua altezza né a quella di Gavito, ma mo' mi fai sorgere un altro dubbio atroce : ogni tanto chiedo alle donne (amiche) che ballan con me se tengo il braccio sinistro troppo rigido (un paio di amiche me l'avevan fatto giustamente notare)... ora dovrò chieder loro se la mia mano destra si conficca tra le loro costole! :-)))
Pietro

ros ha detto...

io pietro il tuo dito-kebab/gavito non l'ho sperimentatao... non credo tu ce l'abbia (buon per te e... le tue ballerine ;-)).

massimo ha detto...

"Per tre minuti la donna che sto abbracciando è la mia sposa. Un attimo dopo cominciano le pratiche del divorzio...". Ecco come gavito raccontava sorridendo il suo tango.

Anonimo ha detto...

Chiarisco: più che divertente, a me sembrava auto-celebrativo e dunque un po' presuntuoso nel voler suggerire delle affinità che eventualmente altri dovrebbero indicare. Ma tant'è, la modestia non va' più di moda da molto tempo ormai. O forse la malizia mi ha offuscato la mente. Com'era quel detto? Ah, sì: a pensar male si fa' peccato... ma spesso ci s'indovina.

Alessio ha detto...

non credo sai, di essere autocelebrativo, era un post che mi permetteva di ironizzare su un appunto che molte ballerine mi fanno! e chi mi conosce lo sa! certo potremmo anche parlarne... se tu avessi la faccia di firmarti...

Simona ha detto...

Per l'anonimo:
Non sei per niente spiritoso e fai polemiche sterili...senza firmarti!! In questo blog siamo tutti amici ed abbondano le risate, l'ironia,la spontaneità ed il buon gusto...DO NOT DISTURB,PLEASE!!

niky ha detto...

L'avevo notato ankio il dito alla Gavito. Tant'è che l'ho adottato nei contatti più intimi con le tanguere che di solito apprezzano...Sadomaso ???